accedi   |   crea nuovo account

Sono!

... galleggio in un verde Assenzio
dolce carezza del fitto liquame
ignorante dell'ordinaria e tenue
grottesca consapevolezza d'essere.

Non curanza di futili abitudini
oscura la caparbia utopia del giusto
aggrappato al fil sottile d'egoismo
per brutal forza d'acque mosse da saggezza.

Rimbalzo senza opporre resistenza
da un tetro buio alla più brillante luce
scorgo un lustre azzurro di attese
che appaian dinanzi all'ovvio le risposte.

Galleggio in un verde Assenzio
soave canto in morbide onde
mi sbottono dall'effimera coscienza
vivo, amo, soffro e con l'ignoto, felice mi confondo...

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 15/12/2010 21:29
    Bella Luca, descrivi bene il tuo sentire...
    complimenti...
    ben arrivato... smackk...
  • Ezio Grieco il 15/12/2010 19:59
    .. ok, bene, forse un po... ricercata?
    .. comunque piaciuta!
    cl
  • Simone Scienza il 15/12/2010 11:58
    Battuti ubriachi
    dall'èffimeta essenza
    di vanità in... coscienza

    Bravo, benvenuto fra noi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0