PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I grattacieli di New York

Torri di Babele in competizione
Ambizioni ardite
Sogni di onnipotenza infranti.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • DOMENICO DE MARENGHI il 12/12/2014 19:32
    Realistica descrizione. Verità amara, quella dei sogni di potenza infranti.
  • Francesco Giofrè il 16/02/2011 20:08
    cemento, sempre più cemento nella nostra vita, attorno a noi.
    L'uomo costruisce sempre più maestose strutture sempre più alte, forse vorrebbe prendere un ascensore e scendere al settimo cielo per chiedere perdono e magari comperare il paradiso per magari edificarlo.
  • Anonimo il 20/12/2010 13:26
    È veramente bellissima... 5 stelle
  • lidia filippi il 19/12/2010 15:32
    Babele! Illusioni... Non ne sento affatto la mancanza
    Un abbraccio
  • ELISA DURANTE il 19/12/2010 07:58
    Formicai moderni, templi del terziario... ma dentro e sotto... persone...
  • Laura cuoricino il 18/12/2010 19:26
    Semplici, ma efficaci parole, una poesia che con poco descrive tutto!
    Ben tornato, viaggiatore...
  • Annamaria Ribuk il 16/12/2010 13:04
    ... competizione... ambizione... onnipotenza... l'architettura in espansione verticale... tra sogni e realtà!
    Bentornato Aldo... kisssssssssss!!!!!!
  • Vincenzo Capitanucci il 16/12/2010 11:46
    in un crollo di torri...

    Molto bella... Aldo... sempre più su... sempre più veloci.. competizione... sembra essere la legge del mondo...
  • laura marchetti il 16/12/2010 08:22
    vera... anche se resta per me un mito
  • Aedo il 15/12/2010 20:28
    Condivido in pieno ciò che affermi nella tua bella poesia. Sei tornato da New York?
    Un abbraccio
  • Eliana-Artemisia Ametista il 15/12/2010 19:24
    Splendida, complimenti Aldo.
  • Giusy Lupi il 15/12/2010 19:23
    New York città piena di luci, stupenda, ma troppo frenetica.
    La tua poesia breve, ma bella.
    Ciao Giusy
  • Anonimo il 15/12/2010 19:06
    breve ma completa
    bella

  • Anonimo il 15/12/2010 18:12
    Bella e realistica. Io adoro i grattacieli di New York, ogni volta che ci vado rimango incantato da simili arhitetture vetro e acciaio, ma anche spaventato dalla mania di grandezza tipica americana. Bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0