PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

E tu sei lì

Attendo fiduciosa parole incoraggianti,
ti attendo alle spalle, essenza eterea,
mi volto e miro invecchiate presenze:
e Tu sei lì...
Sorveglio respiri nascosti, agitati,
bimbi senza illusioni, sbagliate percezioni
dell'animo umano:
e Tu sei lì...
La Liberazione aleggia su ogni volto cinereo,
felice nella sua frenetica attività,
vorrei ma non posso,
rincorro passi, veloci, eccitati:
e Tu sei lì...
Lievi palpiti, dita sapienti all'operato intravedo,
sirene, spiegati mezzi arrivano:
e Tu sei lì...
La fantasia dei ricordi,
giochi e parole bambine,
il dolce tuo sorriso impresso nel mio io:
e Tu sei lì...
Arrivano pesanti presenze lungo asettici corridoi;
le nostre radici, immerse in polveri sottili e mortali,
mi volto:
e Tu sei lì...
No,
vorrei, ma non posso.
Mi illudo sognando realtà nascoste,
tragicamente evase:
e Tu sei lì...
E Tu sei lì,
ora polvere, ora rosa rossa che amavi,
ora natura che sfidavi,
ora corpo esanime sotto al defibrillatore
che impietoso media cellule stanche
di una tua se pur discutibile
decisione alla non vita.
E Tu, Tu sei lì...
Una fotografia fantasma
Impressa nel mio io.

 

l'autore Alda Visconti Tosco ha riportato queste note sull'opera

inserita in - "L'ospite molesto" -


1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 11/07/2012 08:42
    e tu sei li. ma la vita continua!
  • Bruno Briasco il 01/03/2011 20:00
    Cara Alda, nella premura di esserti vicino ho fatto errori ortografici che mi appresto a correggere: Vede = Fede e "mesa" = messa (è sempre meglio precisarlo) Ciao e scusa ancora.
  • Bruno Briasco il 01/03/2011 19:59
    Cara Alda, nella premura di esserti vicino ho fatto errori ortografici che mi appresto a correggere: "vede" = Fede e "mesa" = messa (meglio precisarlo). Ciao
  • Bruno Briasco il 01/03/2011 19:57
    scusami Alda, nella prmura diesseri vicina ho fatto qualche errore ortografico: "vede" sta per Fede e "mesa" sta per messa (naturalmente, ma è meglio precisarlo). Scusami ancora. Ciao
  • Bruno Briasco il 01/03/2011 19:55
    Non esistono parole di conforto per una perdita così vicina... solo la Vede può aiutare e a volte anche Quella è mesa a dura prova... Bella la prosa, sentita, sofferta, vissuta e purtroppo reale. Un abbaccio cara Alda.
  • Anonimo il 18/12/2010 21:35
    Molto apprezzata e sentita... a presto
  • Alda Visconti Tosco il 18/12/2010 21:01
    Grazie Antonio del commento sentito! mi manca tantissimo è dedicata a mio fratello.
  • Antonio Balia il 17/12/2010 19:12
    Sento chiara la Sua presenza insieme alla speranza di universale salvezza. Molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0