PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

18 dicembre 2009... la neve

Nevicava quel giorno.
Soffici fiocchi bianchi cadevano in silenzio
sui rami spogli, sulla terra brulla,
sui nostri volti ghiacciati.
Ridevi, correvi, eri felice come una bambina
che ha in mano la sua bambola preferita.
La neve ricopriva ormai tutte le cose,
le case, le strade, i campi,
e tu ti sei sdraiata,
affondando dentro il soffice manto;
sul tuo viso un sorriso, sul mio la gioia.
Adesso è passato un anno,
tu non ci sei più,
hai preferito altre strade,
altri incontri, altre storie,
ed io sono qui col tuo ricordo
che mi schiaccia i pensieri,
col tuo sorriso che mi scava nell'anima,
con la tua foto nella neve che mi dilania il cuore.
Quanto mi manchi... quanto mi mancano le tue parole,
quanto mi mancano i tuoi gesti,
quanto mi manca il tuo corpo accanto al mio
nel freddo dell'inverno e nel buio della stanza.
Perché tutto deve sempre finire?
Quel giorno pensavamo all'eternità,
quel giorno ci abbracciavamo correndo felici,
quel giorno la neve che cadeva silenziosa
era la colonna sonora del nostro amore,
e il bianco che ci circondava era lo specchio
della nostra gioia di vivere.
Oggi non c'è la neve, non c'è il bianco,
ma un vuoto spaventoso riempito dalla tua assenza,
e vago nella casa deserta come un naufrago
alla ricerca di un'isola in mezzo all'oceano,
mentre lotto disperatamente contro le onde
minacciose che vogliono sommergermi.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • VINCENZO ROCCIOLO il 19/11/2013 13:05
    Ciao Vera... non ti preoccupare per la virgola; non sono le virgole che contano, ma la stima e l'affetto che sempre mi dimostri. Ti mando un grande abbraccio!
  • Anonimo il 19/11/2013 13:02
    Scusa l'errore di quella virgola dopo <insieme>: ad un esteta come Te darà certamente fastidio!
  • Anonimo il 19/11/2013 12:58
    Ti avevo già letto e molto apprezzato... Oggi ho cercato un tuo altro testo e vi ho trovato la stessa maestria profondamente coinvolgente nel descrivere insieme, cose e sentimenti.
  • Anonimo il 21/12/2010 17:40
    I ricordi son doni meravigliosi
    specialmente ricordi così carichi di emozioni
    spero che tu ritorni presto a godere di questi gioiosi momenti
    Molto molto bella
    ciao Vincenzo
  • Antonio Balia il 17/12/2010 19:55
    Dalla Poesia le manifestazioni naturali del cuore. Grazie Vincenzo
  • Dolce Sorriso il 17/12/2010 18:14
    Una magnifica descrizione, una poesia nostalgica che lascia un vuoto... molto bella!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0