accedi   |   crea nuovo account

Maleducato amor

Chi siede accanto a me
sulla poltrona rossa numerata
a seminare spilli, cocci e disappunto?
E lasciami godere lo spettacolo
di una donna rapita dalla tua follia.
It's wonderful, it's wonderful, oh yeee.

E adesso voltati, come sai fare tu
Vessami mucho amor, brucia il menu
di tutti gli stereotipi educati
poetici struggenti sdolcinati
dell'amor sacro e dell'amor profano.

Metti in scena il tuo corpo e il pentagramma
della tua voce bruna che s'inarca
nega disprezza s'accanisce
ma con il fuoco della sua energia
urla sei mia, sei mia, sei mia.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Raffaele Arena il 01/09/2011 00:36
    Delirio di una fan per un'amore che porta a un'estasi da te ben descritta. Brava!
  • Bruno Briasco il 01/05/2011 13:47
    Ottima, oserei dire originale nella sua descrizione...
  • Anonimo il 21/12/2010 00:26
    Interessante e ben scritta. Colgo qualche citazione di canzoni: Paolo Conte, Cocciante ma debitamente ironizzati. Molto bella. Un saluto.
  • Paola Panebianco il 19/12/2010 13:16
    è meravigliosaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!
  • Nicola Lo Conte il 19/12/2010 09:36
    Uhm... interessante...
  • Anonimo il 19/12/2010 08:01
    Dovresti conoscere Marco, mio fratello... bella ed originale. Brava. ciaociao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0