PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lamento Eroico

Navigando su sponde sacre
soggiunse un odore acre
grida, sgomento
mi resero attento.
avvicinatomi furtivo
caddi impaurito
non fui più reattivo
assurdo, rammento.


Fiamme azzurrine il ciel solcavano
rendendo la visione truce crudeltà
magica forza,
magica follia
nulla più
nulla più!


Morte,
e morte ancora
pur io muoio.
Addio mondo,
addio fratelli,
addio divina provvidenza
cado
non mi rialzo
avvolto da fiamme cadaveriche.


Una voce mi risquote
torna alla battaglia mi dice,
Asgaard ti annuncia.


Un ultimo sospiro,
visioni di fuoco,
mi accascio,
smetto di amare



La morte soggiunse.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Stefano Cincinelli il 09/06/2011 20:53
    Bel ritmo rap mi piace
  • denny red. il 25/12/2010 20:31
    Intensa.. fino all'ultimo sospiro..
    Bella!! Bravo!!

  • Ivan Grossi il 23/12/2010 00:06
    grazie.. comunque si...è anche su FB
  • matteo papucci il 22/12/2010 19:42
    l'avevi anche messa su fb giusto?
    m'era garbata e confermo! XD
  • Federica Cavalera il 22/12/2010 11:35
    innovativa e originale questa poesia bravo molto piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0