accedi   |   crea nuovo account

Gatto Di Lana

Lungo le rive di un fiume seccato
cadono stelle di un'altra stagione
il musicista dal canto sbagliato
raccoglie i frammenti per farne canzone.

Raggiunge la strega nel bosco fatato
con voce perfetta le parla nel cuore
riprende le stelle che aveva trovato
le posa sul letto di un fuoco che muore.

La bruma che danza su cime sconnesse
un gatto di lana vorrebbe sognare
La luna nel cielo racconta promesse
ed il musicista continua a cantare.

"Fino a che canti ti resto vicina
salpiamo stanotte sul mare gelato".
La nave li attende con vele di brina
la strega abbandona il suo bosco fatato.

Legati dal canto in un sogno infinito
solcano il mare perdendosi ancora
la strega lo ascolta con sguardo rapito
l'amore la cinge di veste d'aurora.

Il gatto di lana si è addormentato
nel cielo la luna riprende a mentire.
Il musicista le note ha scordato
piange la strega ma senza capire.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 20/08/2011 00:59
    Mi è piaciuta un sacco, bravo! Un saluto, Vito
  • Antonio Balia il 22/12/2010 15:26
    Veramente bella! Complimenti...
  • Anonimo il 21/12/2010 21:37
    molto bella...



Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0