PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Hola, Madrid!

Salamanca, ti dico addio.
e alle tue notti di vino,
malinconico, io dico addio.
a te che in poco tempo
mi hai drogato,
mando un bacio.

aspre, le colline
si riscoprono leggere
ma c'è il tuo viso
su quella roccia,
che ad ogni curva
mi abbandona.

E il sole sorge nuovo
su dislivelli ed altopiani
ma il tuo sorriso
resta in me
per ammirare con timore
la sovrana di Spagna
che si impone.

Inaspettatamente
la capitale vive.
è come lo specchio
della mia anima

Hola, Madrid!
La gente vola in aria
con quella musica ammiraglia
che commuove anche il cielo
umana e sentita
come la vita.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Federica Cavalera il 22/12/2010 11:15
    davvero molto ben scritta, immagini evocative interessanti. molto piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0