username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Voglio il tuo sangue...

Le unghie sporche di sangue...
I capelli neri bagnati...
Il vestito si muove col vento...
Scivola per la via che ha davanti.
Non si gira a guardare indietro.
Odia...
Odia il passato..
Ma non vuole dimenticare...
Tutto quello che amava
Tutto ciò che desiderava e non ha avuto.
Si butta a terra e, con i propri artigli,
si buca la cerea carne...
Il tempo nero l'avvolge...
I fulmini le cadono accanto,
ma non la colpiscono.
Perchè dovrebbero?
Per dare fine alla sua vita?
Zampilli neri di sangue
colano sul bianco marmo...
Sta impazzendo..
Ma non lo capisce.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

22 commenti:

  • Anonimo il 02/05/2011 00:42
    Bellissima
  • Dark Side il 25/02/2011 13:02
    "Zampilli neri di sangue/colano sul bianco marmo"... bella immagine...
    DarkSide
  • Salvatore Ferranti il 30/10/2009 09:15
    carina
  • Anonimo il 18/10/2009 15:08
    La prima cosa che devi eliminare sono tutti quei puntini di sospensione.
  • Luca Moneti il 10/01/2009 17:15
    C è un buon potenziale ma secondo me metti troppo parole.
    esempio"Non si gira a guardare indietro" secondo me indietro non serve perchè il verbo girare nella frase gia presuppone un azione.
    "I fulmini le cadono accanto,
    ma non la colpiscono" io personalmente toglierei quella I e quel MA... il tutto acquisisce di musicalita, altrimenti sembra piu una lista della spesa .
    ti ripeto non sono critiche ma solo piccoli consigli che sei libera di accettare o meno
  • Donato Delfin8 il 07/12/2008 01:08
    Triste! Troppo bella chiusura! grazie
  • Elena Ballarin il 24/09/2008 00:55
    "sta impazzendo, ma non lo capisce"... la sento molto mia. complimenti.
  • Mario Vecchione il 03/08/2008 19:11
    gotica, buon lavoro...
  • 8y il 01/05/2008 01:59
    mette un po' d ansia... veramente bella
  • Rita F. R. il 06/10/2007 14:07
    bella, peccato parli di un argomento triste.
  • Aniello Nello De Vivo il 22/09/2007 05:07
    Come poesia è molo bella, anche se in realtà come storia è brutta; ma sopratutto è efficace. Mi ha fatto cominciare a cadere nel pozzo della tristezza, una tristezza di causa empatica che probabilmente nasconde quella personale.
    Mentre cado penso che la stroria è raccontato da un narratore è potrebbe essere invenzione; ma non riesco a non riconodcere che il narratore capisce e giustifica il gesto dell'attore (cfr Perchè dovrebbero? Per dar fine alla sua vita?) e cosi resto nel dubbio. Ovviamente non credo che il narratore stia raccontando le sue azioni nelle geste del'attore, ma piuttosto le sue emozioni che sono uguali a quelle che stanno dietro quelle azioni.
    Anche se posso aver visto una strada che tu non hai fatto, come è probabile.
    Ti ringrazio per avermi donato questa pera.
  • augusto villa il 12/09/2007 22:13
    Molto, molto efficace, inquitante, ricca d'immagini.
    Ciao e grazie de tuoi commenti!
  • Sarah My il 09/09/2007 19:49
    mi ha fatto venire i brividi.. cavoli l'hai scritta trpp bene... bravissima...
    sarah
  • luigi deluca il 22/04/2007 08:10
    Un ambiente cupo, un sentimento doloroso, tanto dark, tanto Sin City, spero per te tu l'abbia solo creata e non vissuta!
    gigi
  • antonio sammaritano il 21/04/2007 15:13
    Sono sicuro piccola Kasumi che questi versi, quando li rileggerai tra molto tempo, ti sembreranno non scritti da te ma da uno stato emozionale vissuto e, in quel momento sentito indubbiamente.
    La poesia vista da un'altra angolatura tuttavia è interessante.
    Con affetto Antonio
  • NICOLA RICCHITELLI il 18/04/2007 16:07
    sai esprimere molto bene il sentimento di rabbia
  • Riccardo Brumana il 13/04/2007 18:27
    molto forte! mi piace!!!
  • Ezio Grieco il 13/04/2007 11:17
    Funesta, tragica, bellissima!
    Un saluto
    Clezio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0