accedi   |   crea nuovo account

Come un fiammifero

Una miccia mi accende
e ardo di passione che mi travolge.

Mi consuma lenta e dolce
come un fiammifero.
Così la mia voglia di amare,
la voglia di amare te..

Nasce così con una scintilla e si protrae inesorabile a consumarmi
fino al midollo..
e mentre il fuoco lento prende la miglior parte di me
ecco che il mio essere pian piano si spegne
e la mia anima come fumo
si disperde nel cielo
invocando il tuo nome.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • vincenzo aruta il 09/06/2011 20:11
    Ma il fiammifero fa presto a consumarsi. Piuttosto prova ad accendere un falò. Auguri per un amore travolgente, ciao Vincenzo
  • karen tognini il 29/12/2010 16:06
    Se non sei ricambiata...è un amore spento.. a senso unico...

    anche se invochi il suo nome...

    guarda oltre... per la tua felicita'..
    sei giovane...
    un abbraccio
    k
  • Francesco Giofrè il 29/12/2010 10:40
    la passione iniziale dell'inizio di ogni amore ti travolge,
    poi subentrano altri fattori che ti allontanano oppure regolano quella passione iniziale e ci si sente insicuri e deboli troppo deboli x amare

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0