accedi   |   crea nuovo account

A mio padre

Guardo sottecchi il cimitero
diffido
oggi tutto è ghiaccio, cipressi
pietre del selciato, vasi consumati

possibile che del suo sorriso
del suo lavoro della sua
cordiale umanità

non sia rimasto che
un fiore, una foto, un nome inciso

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • augusto villa il 25/01/2011 22:01
    Una bella lezione di vita... che porta a mille riflessioni...
    Vera. Complimenti! ------------
  • raffaella amoruso il 23/01/2011 21:49
    ... dopo la morte che resta??? una fredda lapide ed un ricordo...
  • laura marchetti il 30/12/2010 09:02
    bellissima! hai interpretato anche il pensiero di molti, sta a noi tenere vivo il ricordo
  • tania rybak il 29/12/2010 18:09
    ci è rimasto il riccordo... quello non morirà mai... struggente e bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0