PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Io vi ricordo

Anche il vento dell'est
ci passa sopra,
portandosi emozioni,
risa ed ansie.
Da un'idea di giustizia,
vera e forte,
una felicità vissuta insieme,
che neghiamo
soltanto per paura.

Ricordi cari
di vecchi compagni
che ci hanno per sempre
abbandonati:
struggenti, forse
ripensando a quello
che pensavamo un tempo
di dir loro,
e di dargli,
e dividere con essi.

È poco, è tanto,
noi non lo sappiamo.

Forse loro lo sanno,
noi fingiamo
di avere ancora
il tempo per capirlo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Gabriella Salvatore il 09/10/2007 14:18
    amara e bellissima
  • Maria Lupo il 01/10/2007 01:15
    Anche da me 10, e non politico. Più che Battiato mi ricorda Guccini... o forse Guizzaro...
  • A. Barbara Di Stefano il 29/06/2007 20:39
    Mi ricorda le bellissime canzoni di Battiato.
  • augusto villa il 22/06/2007 23:08
    Accidenti... com'è vera!... com'è bella!!!
    10... e non politico!
  • Ezio Grieco il 07/06/2007 23:58
    ... io pure 10 politico!
    tiempe bell e n'à vota!
    Clezio
  • gabriella zafferoni sala il 16/04/2007 08:57
    rettifico il secondo nome cui ho alluso nel commento dedicato ad antonio.
    oltre ad antonio è luigi deluca
  • gabriella zafferoni sala il 16/04/2007 08:53
    mi sorge spontaneo un dolce sorriso negli occhi ed un rimbalzo emotivo nel cuore e nel pensiero nel leggervi, antonio e riccardo.
    temevo la sterilità delle emozioni in questa era dedicata alla comunicazione..
    ma fra le tele del ragno e i corridoi telematici qualche eco di rinnovata di sapienza profuma e sogna.
  • Riccardo Brumana il 15/04/2007 10:44
    molto malinconica, non è il mio genere ma mi piace.
  • luigi deluca il 14/04/2007 19:40
    un 10 "politico" perchè con il tuo "vento dell'est"mi hai fatto ricordare le notti passate per strada con secchi colla e bombolette, oppure a girare a mano il ciclostile in sezione per stampare i volantini per l'indomani mattina, e il fumo dei lacrimogeni e il suono delle sirene (non quelle marine, purtroppo)come dice Antonello, primi vagiti di un 68... grazie,
    gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0