PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Urlarti bagascia, sarebbe il meno

Pioggia, che ammanta
rivoli
che disegnano contorni conosciuti
mendace candore cela
cristalli d'innocenza destinati, assegnati
violati dal turpe mercimonio del corpo
decomposti
sei a pagina zero della mio libro dell'anima
mi hai mentito, puttana dal viso Mariano
scrosci
non lavano il fango ed il buio
della mia strada vitae
rivoli
di pioggia e lacrime, per te

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Giacomo Scimonelli il 03/01/2011 15:11
    poesia dove traspare tanta rabbia espressa in versi molto chiari
  • Anonimo il 03/01/2011 12:00
    molto esplicativa... molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0