accedi   |   crea nuovo account

Anima viola

Gemme di grano incendiano
l'azzurro silenzio del sonno
quando il magma del cosmo
scivola come pioggia.
I giorni corrono folli, veloci
dilaniano il mio corpo
come un roseto spinoso
e lame di luna
nell'anima viola.
Vibrano spume d'avorio,
intonano un inno di rocce
una storia impossibile
lungo sabbie d'ottone
e scogliere smeraldo.
Le tue dita d'ulivo affollano
il vento a ponente;
oltre un muro di mirti
segreto, mi stringi, affannato
ma vorrei dirti che più forze
non ho, per camminare le serre
dei tuoi labirinti.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • morena paolini il 19/01/2011 17:01
    Straordinaria la tua anima poetica! Morena.
  • Don Pompeo Mongiello il 04/01/2011 14:51
    Non si può dire questo, semplice verseggiar, ma destinata a chi se ne intende davvero, come un buon intenditore di vini DOC, pur non essendo un gran bevitore.
  • Aedo il 04/01/2011 00:06
    Esprimendoti con raffinatezza stilistica, riesci a penetrare con acume e profondità nelle pieghe della tua interiorità. Il tempo sfugge inesorabilmente, eppure cerchi di scavalcare muri e barriere, per giungere a qualcosa di inesplorato. Bravissimo!
    Ignazio
  • lidia filippi il 03/01/2011 12:03
    Bellissima! Regala immagini forti, straordinarie. Dai tuoi versi stesi in maniera eccellente con una ricerca di termini molto efficace, si sprigionano sentimenti d'amore, sofferenza, desiderio, rinuncia... Passione, emozione!
    Complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0