PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un giorno

guardo questo foglio bianco,
lo giro e rigiro tra le mani,
seguo dentro le speranze d'un sorriso
e senza rima, scrivo una canzone.

penso alle difficoltà della vita,
alle responsabilità, alle ore mature,
ricordo quella strada mai seguita,
lascia al tempo, il tempo di marciare.

un giorno, è il giorno giusto per sorridere,
un giorno, è il passato da correggere
un giorno, è la speranza di sopravvivere,
un giorno, è lo specchio d'amare

grigia e salata come sempre,
una lacrima solca il mio viso,
cerco la forza di sperare,
di vedere ancora il mio sorriso

abbandonato contro la vita,
sento il calar dei miei brividi
che dai piedi prendon la salita,
e scoppian sul volto pieno di lividi

un giorno, è il giorno giusto per sorridere,
un giorno, è il passato da correggere,
un giorno, è la speranza di sopravvivere,
un giorno, è lo specchio d'amare.

afferro mani, annuisco passivo,
sogno lumini danzare nel mattino,
oggi vorrei che fosse vivo,
quel giorno, un giorno da bambino.


lascio la notte speranzoso,
un giorno forse sorriderò ancora,
ed il vuoto diventerà luminoso,
un giorno... un giorno ancora

un giorno, è il giorno giusto per sorridere,
un giorno, è il passato da correggere,
un giorno, è la speranza di sopravvivere,
un giorno, è lo specchio d'amore.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Jules il 05/03/2012 13:01
    Veramente bella, anche se durante la "scorrevolezza" ci sono degli intoppi, freni.
    Mi piace "abbandonato contro la vita" !
  • Anonimo il 03/06/2011 10:52
    Splendida

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0