PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Non è per tutti festa

Oscillano voci taciturne
nell'illusione del principio
ormai lontano dal caos vitale
isolati, tra soffocanti luci.

Futuro privo di parole
vite respinte nel fugato anno
nella dolenza sempre costante
prigionieri dell'insensibilità.

Anime che si nutrono di attese,
opache, agitate nella calma
di abbracci già dissolti
nei cuori di pietra, del tempo.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 04/01/2011 15:04
    Bella poesia, musicale e nello stesso tempo scritta con vera maestria.
  • Ugo Mastrogiovanni il 03/01/2011 12:50
    "... prigionieri dell'insensibilità", di un linguaggio vuoto della nostra epoca. Acuta ed estremamente seria la riflessione di Calogero Pettineo in questa sua opera. Si percepisce e si condivide il necessario rispetto per quei valori umani oggi tanto disattesi.
  • Anonimo il 03/01/2011 11:32
    Riflessione che lascia senza fiato nel coinvolgere il lettore circa una riflessione di carattere universale: un'idea di felicità illusoria che si dissolve all'apparir del vero. Sublime.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0