PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Molecola

La vita,
un immenso dono
è,
il svegliarsi
la mattina,
il fringuello
e l' allodola
sentire
che ti canta
il buon mattino,
non solo
vivo
ti fa,
ma particella
stessa
di questo
Universo
estroso.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Antonella Marseglia il 17/05/2011 16:43
    Pochi versi, poche parole ma... un significato che coglie nel segno.
  • Antonio Pani il 31/01/2011 12:43
    Percezione nobile, rappresentata con passione e vivacità. Mi piace, soprattutto l'immagine dell'Universo estroso. Complimenti. Grazie per attenzione e commenti, a rileggersi, ciao.
  • Giusy Lupi il 04/01/2011 18:24
    SAREBBE BELLO LEGGERE QUESTA POESIA LA MATTINA QUANDO TI SVEGLI DAREBBE UN PO' SPERANZA E OTTIMISMO...
    CI PROVO DON.
    GRAZIE AMICO MIO.
    PIACIUTA.
    GIUSY
  • calogero pettineo il 04/01/2011 14:52
    e finchè si odono e si vedono le immagini che la vita ci offre,
    è sempre un meraviglioso dono.
  • Giacomo Scimonelli il 04/01/2011 00:06
    bellissima
  • Anonimo il 03/01/2011 19:05
    bella. Sembra quasi un'intuizione zen: l'essere uno con il tutto.
  • Vincenzo Capitanucci il 03/01/2011 16:37
    ognuno di noi è una particella di questo universo... estroso..
    Bellissima Don.. e quando guardi a questo universo con un occhio... quantico.. capisci quanto è pieno d'estro..
    Buon anno Don..
  • Francesca La Torre il 03/01/2011 15:21
    bella, vorrei anche io un po' di questo ottimismo.
  • Anonimo il 03/01/2011 12:06
    Straordinaria riflessione della vita come dono, molecola insita nella compagine di una materia/ spirito Universo che è organicità ed armonia. I miei complimenti sinceri.
  • Danilo Carli Stranich il 03/01/2011 10:19
    semplice e spontaea come il nascere di ogni giorno.. non mi piace, tuttavia la parola estroso a fine componimento, spezza troppo, ad avviso di chi scrive, la delicata semplicità del resto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0