accedi   |   crea nuovo account

Matrimonio fra le calle

Nel giardino coperto di calle
passeggiavan due papere gialle
che, guardavano il cielo sereno
ma, sognavano l'arcobaleno.
Gli si accosta un po' intimorito
un topino dal buffo vestito
a seguire avanza un galletto
anche lui con lo strano berretto.
Un fringuello che stava sul melo,
alla papera mette un bel velo
e, alla guida di un piccolo carro
elegante arriva il ramarro.
Le cicale "attaccno" piano
sistemate su spighe di grano.
I presenti son tutti gioiosi.
Come mai? Perchè arrivan... gli sposi!

 

2
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • lidia filippi il 18/04/2011 22:31
    È fantastica! Complimenti davvero
  • Carina Defilipe il 09/02/2011 14:30
    Mi pare già vedere l'illustrazione anche di questa!!!!!!!!!
  • Donato Delfin8 il 02/02/2011 23:17
    Evvvai
    Auguroni... faran male i calli dopo la giornatina? zi zi
    brava come sempre
  • morena paolini il 04/01/2011 16:56
    Grazie a tutti da parte degli sposi. Morena.
  • Aedo il 03/01/2011 23:44
    Una poesia simpatica e ironica. Brava!
    Ignazio
  • Giusy Lupi il 03/01/2011 14:04
    DELIZIOSA, SEMBRA UNA FIABA.
    PIACIUTA BRAVA MOENA.
    GIUSY
  • Danilo Carli Stranich il 03/01/2011 10:01
    piacevolissimo e sognante divertissement di stampo "animalesco" un bell'esercizio di stile a dimostrare tanta fantasia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0