username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Lucidità

Non ho mai visto
la luna riflessa nel pozzo
le lucciole le conosco
ma solo per sentito dire
- non sono nemmeno sicuro
d'averne mai fatto innamorare una -

Delle stelle so che sono lontane
perse nello spazio profondo
e se le sentiamo vicine
è perchè abbiamo occhi deboli
che non sanno concepire
le distanze e la sofferenza vera

Del mondo ho raccolto
solo pochi dettagli
se è vero che ne ho saccheggiato
solo qualche chilometro quadrato
e sono un buffone
quando dico di possedere qualcosa
- niente di quel che ho
è veramente mio -

Tutto ho in prestito
persino queste quattro ossa
che indosso
come fossero la migliore armonia
- ma è pur vero
che mi concedono il lusso
di ridere e camminare -

Fossi un albero
sarei malato di libertà
e morderei di rabbia le radici
- ma sono un uomo
e posso almeno decidere
dove andare a morire... -

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Bruno Briasco il 09/02/2011 09:36
    molto bella, coinvolgente. La chiusa poi è stupenda.
  • karen tognini il 11/01/2011 15:52
    È sublime... senza parole... mio caro amico!!!
    Auguri di cuore... ho saputo la novita' meravigliosa!!!
    k
  • Dolce Sorriso il 09/01/2011 22:45
    caspita Salva è stupenda... bravissimo
  • Anonimo il 07/01/2011 17:25
    Mi è piaciuta moltissimo.. analisi lucida e consapevole su quell'animale che spesso ignora la sua natura perché convinto di somigliare a Dio
  • tania rybak il 07/01/2011 17:20
    bella riflessione, ottima scrittura
  • Maurizio Cortese il 07/01/2011 12:44
    Poetica resa del concetto di libertà come dono e responsabilità: immagini icastiche.
  • rea pasquale il 05/01/2011 20:13
    Mi piace molto.
    Nell'attuale cultura è alquanto difficile decidere dove andare a morire.
    Complimenti.
    Un saluto
  • laura marchetti il 05/01/2011 09:01
    bellissima! sentita e profondamente vera...
  • calogero pettineo il 04/01/2011 14:49
    una chiusa davvero bella per la fine di una lirica che sa coinvolgere.
  • Vincenzo Capitanucci il 04/01/2011 09:11
    Quante belle immagini Salvatore.. in questa poesia.. e quante verità... sempre più bravo... nell'essere.. libertà... di parola... ridente e camminante...
  • Giacomo Scimonelli il 04/01/2011 00:39
    troppo bella...è vero... tra le tue più belle
  • Anonimo il 03/01/2011 23:37
    Che dire? Una delle tue produzioni migliori. Introspezione che spazia nel passato e nelle infinite possibilità. Pregiatissima.
  • Anonimo il 03/01/2011 20:01
    bellissima...



Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0