PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Canto di libertà

Lo senti?
Nasce spontaneo in te,
percorre i tuoi nervi,
già tesi nello spasmodico ansimare di un orgasmo dolcissimo.
Sale dalle remote terre della rabbia più vera... cattiva.
Attraversa,
nel suo irruento cammino,
le dolorose tappe del tuo vivere,
nella disperata consapevolezza di non saper amare,
di non essere amata.
È un canto di libertà,
un remoto anelito di gioia infantile.
È la ritrovata padronanza di pensieri ed azioni
che fuoriescono da contesti di consuetudini già acquisite, scontate.
È un tuono fragoroso,
che scuote prepotente le tue membra indolenzite,
che percorre ogni centimetro del tuo corpo,
ormai assopito nel perenne letargo di un' anima che non sa più amare.
È una voce soave che accarezza delicatamente i tuoi sensi,
che parla al tuo corpo e alla tua anima
con la calda voce dell' amore più puro e sincero.
Ascoltala ed avrai trovato la strada che credevi ormai smarrita per sempre,
la strada che conduce alla libertà...
. La strada che porta a me!

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Ida Maria Bertini il 21/03/2008 14:33
    Non mi sembra scritta con sentimenti veri. Posso sbagliarmi.
    Un abbraccio da Ida

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0