accedi   |   crea nuovo account

Morfeo

Forse dovrei dormire un po' anch'io,
chiudere gli occhi a questo silenzio,
e lasciarmi andare...

Forse dovrei abbandonare i miei fogli,
fondermi con questa notte priva di stelle,
e ignorarne i racconti mandandoli via...

Ma c'è qualcuno fuori e i fari,
di un'auto passano mostrando che non sono solo,
mentre qualcuno accanto a me russa e fa altri rumori,
che tanto poi domani ridendo rinnegherà...

Forse dovrei sdraiarmi anch'io,
mentre il dio del sonno gioca con il mio sogno,
accarezzando tra le sue mani il volto di lei...

Forse dovrei accettare i suoi papaveri rossi,
farmi sfiorare le palpebre e andare con lui,
ignorando questa mera e illusoria realtà...

Ma c'è qualcuno fuori e i fari,
di un'auto passano mostrando che non sono solo,
mentre un uomo di spalle, nell'ombra, abbraccia suo papà,
circondato da spiriti danzanti e flauti di pan...

Forse dovrei dormire un po' anch'io,
chiudere gli occhi a questo silenzio,
e lasciarmi andare...

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • dario caiazzo il 22/01/2012 12:26
    la solita canzone senza poetica del gigi.. ahaha
  • Anonimo il 04/12/2011 15:42
    molto bella manda fuori un modo di scrivere che mi piace...
  • Luigi Locatelli il 11/01/2011 13:35
    Grazie.
  • laura cuppone il 11/01/2011 11:34
    immagini soffiate come vento
    sulla nebbia
    si dirada e poi
    tutto sembra chiaro
    nella notte e nella solitudine...
    l'abbraccio al padre é l'immagine che preferisco
    anche perchè pan
    ci suona una musica silvestre
    della terra e il cielo.
    Laura
  • Giacomo Scimonelli il 08/01/2011 22:10
    belli i tuoi pensieri.. piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0