accedi   |   crea nuovo account

Lascialo entrare

-Nel cielo le nuvole si screziano. Un ciclamino rosso, bianco.
Sguardo a terra.

-Nuvole bianche,
panna, montagne, morbide, bagnate.
Un ciclamino sorpassa ogni pensiero,
e arriva da me.
Chiudendo gli occhi, lo sguardo a terra non lo seguo.
-Sguardo a terra
notte dei miei occhi
prima di chiarire,
il silenzio regnava
il dopo
tutt'un granello di felicità.
-Notte dei miei occhi,
si...
guarisci ripensamenti e cura parole.
Se chiudo gli occhi, no,
non ci sei più.
Ma il punto è che, non c'è più nessuno.
-La solitudine Ema
non c'è
perché le mie mani
saranno trasportate
dal vento che ti sussurra
e ti vela lo sguardo.
-Un'istante.
E come sempre il tuo vento mi parlerà.
Chiudendo gli occhi, il vento mi scivola addosso.
E mi dice parole di zucchero..
-Dolci parole,
dolci risplendono.
Una passeggiata
e l'emozione delle foglie che cadono.
Dall'abero si
staccano,
roteano
due mani all'aria,
freddo.
-Due mani che le accolgono.
Accolgono la caducità della vita.
Una sciarpa, un sorriso e una foto che parla.
-Un sorriso
lungo trentadue denti,
un pensiero che vola
la vita corre
nel silenzio
o nel chiasso.
-Porto le mani al cuore.
Chiudo, come sempre, gli occhi.

1234567891011

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 09/10/2013 09:32
    apprezzata.. complimenti..

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0