username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Foglia dopo foglia

c'è un brivido
che segna il livido
quando la morte
diventa sorte
per chi di anima
è rimasto nel cuore.

Si resta impavidi
tenendo stretto
il volatile senso
nell'inconsapevole certezza
di avvertire solo una carezza.

È solo una carrozza,
No, non chiedermi
risposte che attendo,
sarebbe illusione
di inevitabile delusione.

Scrivilo nella mente
con l'inchiostro dell'amore
e non lasciare mai
che la pioggia del male
si prenda i pensieri.

Guarda le foglie
cadono in autunno
la mattina piangono rugiada
ma con il sole si asciugano.

Ogni anno muoiono
rinascono
muoiono
ma le foglie che restano
abbracciano l'esempio
nell'incavo del ricordo.

Foglia dopo foglia
l'albero cresce
in un terreno d'amore.

Figlio dopo figlio
il mondo cresce
nella terra degli uomini.

 

2
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 03/08/2011 22:51
    Una poesia molto profonda. La natura diventa humus che si trasforma in concime e fa germogliare vancora la vita. Bella metafora!
  • Dora Forino il 21/06/2011 11:01
    Intensa e profonda questa poesia sulla morte... Guardare le foglie che cadono,
    mattina piangono rugiada
    ma con il sole si asciugano..
  • Anonimo il 22/04/2011 23:02
    le rime vanno bene, e sono d'accordo, ma solo se hanno un senso...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0