accedi   |   crea nuovo account

La chiesetta di San. Defendente

Quando la morte sul sole incombe,
si stagliano nel lago mille ombre,
lei con il suo piccolo campanile
sembra cullarsi in quelle dolci onde.
Quella chiesetta su a San. Defendente;
Loreto, San. Paolo e Monte Isola domina imponente
scendendo giù a scogliera
d'aspetto simile a brughiera.
La sua strada angusta e tortuosa
fra castagni e noccioli, sale a scia di serpente,
il tacco morde,
dai sassi levigati del camminare della gente.
Poco lontano troneggia una grande croce,
per chi crede, anche nel buio più inquietente, è luce.
Nella notte tutto è latente.
All'alba il sole del suo mantello nero la sta a spogliare,
i raggi la colpiscono dandogli splendidezza e colore;
nemmeno il pennello di un pittore
la saprebbe, in quei fugaci attimi, immortalare
con tutta la bellezza che la circonda
donatale da un ben più grande creatore.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0