accedi   |   crea nuovo account

Oasi

Ho atteso che il sogno diventasse realtà,
ho sprigionato il volo
aprendo le mie ali.
Ho a lungo camminato
sul filo di un unico pensiero fisso
diventato ossessione e follia,
ne ho cancellato il senso
trovando rami secchi
lungo il viale alberato,
ne ho fatto legna da ardere
perché servisse a scaldare
un cuore ormai spento.
Ho appeso le nostre ombre
ad un muro di carta velina,
sarò io la tua ombra... tu sarai la mia.
Vagiti improvvisi danno vita, lustro
ad occhi abbassati,
che ritrovano con fierezza
l'inizio di una nuova vita.
Non guarderò più la vita passare
la toccherò con le mani
esplorando il suo ennesimo senso,
la sua pelle d'ittiosi, di terra arida
ritornerà bianca e morbida,
diverrà un'oasi,
su cui posare di nuovo,
"i passi miei"
.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Dolce Sorriso il 25/01/2011 23:05
    grazie ragazzi, sempre bello avervi qua... smack
  • ELISA DURANTE il 17/01/2011 09:01
    ... non guarderò più la vita passare/ la toccherò con le mani...
    Quanto coraggio si legge in questa poesia... coraggio e determinazione nel rispetto di te, della tua delicatezza intrinseca.
  • Giacomo Scimonelli il 12/01/2011 06:57
    ... non guarderò più la vita passare... la toccherò con le mani cercando un senso... è bellissima... ricca di ottimismo
  • denny red. il 12/01/2011 02:09
    Ho appeso le nostre ombre
    ad un muro di carta velina,
    sarò io la tua ombra..
    tu sarai la mia.
    Splendida!! Bei Versi!!
    Sempre Bravissima!!
    Un Abbraccio
  • Aedo il 12/01/2011 00:17
    Dobbiamo sempre credere nei nostri sogni, cara Anna! Bellissima poesia!
    Un bacio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0