accedi   |   crea nuovo account

Appesi ad un filo

Lungo la strada
nient'altro che desolazione.
Povere anime che non trovano pace.
Trascinano i loro corpi
per forza d'inerzia.
Il loro cuore è cupo.
La loro mente arida.
Ma come per magia
s'intravede in lontananza una fiammella
così debole e piccina
che quasi non si nota.
Man mano che passa il tempo
la fiammella diventa più forte
più luminosa
quasi accecante.
... Se riesci ad afferrarla
se solo tu riesci a farne parte
sei salvo.
Allora
e solo allora
tu potrai vedere
il buono che c'è
in ognuno di noi.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Giacomo Scimonelli il 17/01/2011 22:37
    è bellissima
  • raffaella amoruso il 12/01/2011 21:39
    Grazie! ... perchè in ognuno di noi esiste il buono... saper osservare, in profondità, sempre. Un abbraccio a tutti!
  • antonio pascarella il 12/01/2011 21:14
  • denny red. il 12/01/2011 18:35
    è bella!! Raffaella, certo.. solo tu potrai.. io penso.. anche Raffaella, che ci vuole anche tanto calore.. intorno ai quei cuori.. appesi ad un filo..
    Brava!!! Ben Scritta!!

  • Ugo Mastrogiovanni il 12/01/2011 17:56
    Versi che, partendo da schemi razionali, prendono man mano i contorni luminosi e rassicuranti del divino.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0