PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lirica della follia pura

Esaltata sia la follia pura dell'atomo umano,
di cui sintomo, la mente d'arbitrio vago
si fonde con l'anima,
contesa dell'io immaginario,
dell'immaginario essere corona di vittoria.
Ancella dell'assennata vita,
ah! son folle io che della mia esistenza
ne faccio una poesia,
e mi stupisco ancor del sole che sorge
e della luna la notte
ave follia pura della vita,
mi hai vinto e te ne rendo onore.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Giusy Lupi il 15/01/2011 23:59
    Ave follia pura della vita,
    mi hai vinto e te ne rendo onore...
    Bellissima.
    Giusy
  • Ugo Mastrogiovanni il 12/01/2011 18:21
    Mi piace rilevare in questi versi, la grande considerazione che l'autore ha della poesia, trascurando, con voluta ironia, tutto ciò che gli altri danno come valori scontati della nostra esistenza.