accedi   |   crea nuovo account

La Frivolarte

Come spiegar quel fremito
che sfrigola l'animo e la mente
tenacemente suadente mentre
monta e s'arrampica vibrante
su scale di vertebre
trasportato da un brivido.

Sfocia fugace e furente
come puro orgasmo d'astro nascente;
e brilla; e frizza
di sferzata letizia
pur se di magra dovizia.

Come carpire quel gioire astratto
d'un tratto o d'un istante
ch'infante è maturo in un soffio
seppur nato da un nulla
a cui resta votato e servile:
mimica di limpida etica d'ascetica estatica
che pratica magnifica felicità?!

Orbene no.
Niente si spiega
e si resta incastrati
tra pieghe su pieghe
in quella stramba giostra
che s'arresta e riparte.
È la Frivolarte.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 12/01/2012 21:23
    Questa Frivolarte è davvero interessante. Ogni verso regala al lettore giochi di parole con l'uso di consonanze e assonanze. In aggiunta, crea immagini profonde. Un bel modo, insomma, a mio avviso, di descrivere l'ispirazione, il genio che talvolta ci fa visita, inaspettatamente... e..."pratica magnifica felicità"
    A rileggersi
  • Chirio Giocoliere del Verbo il 23/09/2011 18:40
    ma quanto tempo, io non entravo quasi più ma ogni tanto controllo la mail. ti ringrazio d'apprezzar il mio vizio di vezzo.
  • Anonimo il 01/09/2011 21:26
    volevo scrivere un mare di roba... FRIVOLARTE...
    piaciuta un casino!...è più semplice...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0