PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Una tranquilla serata di nebbia

Come ogni sera,
l'ultimo pensiero,
lo elaboro
e se degno
lo trascrivo
in bagno.
Seduto sul water,
ultima sigaretta
e finestra spalancata.
Stasera Crema
è una città di solo donne,
nebbia fittissima;
non si vede un cazzo.
La sigaretta la succhio
anzichè fumarla.
Entra un freddo cane
e si stà annebbiando
pure il bagno.
Chiudo il battente
e annuso;
sembra che non si senta
puzzo di fumo,
la mia metà
ha fiuto da cane da tartufi;
sai che palle?
L'altro ieri ho comprato
uno spray antifumo,
finito le mie cose,
una spruzzatina
e tutto torna come prima.
La vita comunque va
nonostante la nebbia,
sento i motori delle auto,
qualche lacerante sirena
in lontananza
e le voci
degli ultimi avventori
nel bar sotto casa.
Anche i rintocchi
dell'orologio in piazza
mi arrivano distintamente;
è ora di andare a letto.
Spero che domani
la nebbia si alzi
e che tutti stanotte
tornino a casa.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Ezio Grieco il 22/01/2011 00:21
    Ciao Lory, soddisfatto della tua... spiegazione, è vero; è pazzesca...
    cl
  • Ezio Grieco il 22/01/2011 00:19
    Grazie, ogni tanto è bene uscire dagli schemi.
    Ciao Giacomo.
    cl
  • Giacomo Scimonelli il 17/01/2011 23:22
    originalissima... ma piaciuta
  • loretta margherita citarei il 13/01/2011 14:14
    è pazzesca, amico mio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0