accedi   |   crea nuovo account

Avrai

Avrai la mia stessa follia
e un cappello a larghe falde
per ripararti dalla neve

Avrai il volto celato
da mille nebbie cinerine
e un sogno d'amore ricorrente

Avrai la voce muta
quando cala la sera
e un libriccino pieno di preghiere.

 

2
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Roberto Tommasi il 01/09/2012 14:46
    Grazie! Ogni poesia è soggettiva ma ognuno di noi può interpretarla come preferisce e il libriccino può anche essere un diario, una raccolta di poesie o di pensieri d'una persona cara.
  • Stefano Camorani il 01/09/2012 13:45
    Mi ci sono ritrovato molto pensando ai miei figli e alla eredità che lascerò loro: poche cose.
    Molto bella. Non sono d'accordo con Elisa: per quanto mi riguarda il libricino di preghiere può benissimo essere il nostro libro di poesie e la voce muta lo stupore dei poeti.
  • Roberto Tommasi il 14/01/2011 14:02
    Non tutti sono credenti...
  • ELISA DURANTE il 14/01/2011 13:46
    L'ultimo verso (mio limite!) mi ha raffreddato l'entusiasmo...
  • Roberto Tommasi il 13/01/2011 17:09
    Ti ringrazio!
  • laura cuppone il 13/01/2011 15:20
    morbida e pacifica...

    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0