accedi   |   crea nuovo account


Nell'alveo della valle
sorride il giorno
tra le fronde il sole fa capolino
l'effluvio di lavanda
ubriaca l'aria.

Si orienta lo sguardo
verso il volo di una farfalla
che fodera l'eremo approdato
nella calma di una giornata raggiante.

E sono poesia le tue mani
che leggere si stringono al collo
frontiera del tuo respiro
che tronca l'indugio
nel paradiso del cuore
e basta cosi poco
amare la vita che s'innova.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 29/05/2012 13:53
    Hai proprio ragione: basta pochissimo per amare "la vita che s'innova"... purchè s'innovi sempre anche dentro di noi. E nonostante i venti contrari.
  • Don Pompeo Mongiello il 14/01/2011 15:36
    Piaciuta ed apprezzata. Complimenti!
  • loretta margherita citarei il 13/01/2011 17:26
    la prima parte mi ha fatto pensare all'infinito leopardiano, molto bella, amico caro
  • Antonietta Mennitti il 13/01/2011 15:15
    Molto bella Calogero!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0