PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Rabbia

È passato molto tempo,
ma la rabbia mi scorre nelle vene
come veleno mortale.

Brucia come un fuoco inestinguibile
che arde da tempo, ma mai cesserà di vivere.

Ribolle in me, incontrollabile, irrefrenabile,
si mostra a me senza timori, nuda, in tutto il suo splendore.

Intrigante, ammaliante, sa di essere la protagonista
del mio spettacolo senza fine,
ed io spettatore indifeso
non posso controllarla.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Andrea Merlini il 16/01/2011 10:41
    l'amore per noi stessi dici?? a volte credo non basti...
  • Francesca La Torre il 13/01/2011 20:47
    Bella, ben scritta. È un sentimento che conosco, quando la rabbia si impadronisce di noi, e' come se non fossimo piu'essere umani perche' e' come se perdessimo il controllo della ragione. Possiamo venirne fuori con l'amore che abbiamo per noi stessi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0