username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'uccello

Ricco di piume e di soave canto,
l'uccello innamorato disse a lei:
<Se fossi ricco e grande lo direi,
offro soltanto amore e non mi vanto.
Rallegro il giorno intero di gorgheggi,
anche se minuto, assai zelante,
ti diletto con fischi e con volteggi,
sarò per te sicuro un buon amante.
Ecco, sono per te questi saltelli,
largheggio in trilli, canti e piroette,
pasci i tuoi sguardi e se li trovi belli,
sian le tue pretese bene accette>.
L'adulata schernì, raspò incurante,
d'una festuca fece bella mostra;
volò lontano, s'eclissò un istante
per poi abbandonarsi tutta nostra.
Dispettosa guizzò, si volse a lato,
lo scrutò sul retro come di sfuggita,
e frugando saltellò nel vicinato.
Tornò cantando, la voce intenerita:
<Taci, lesto alipede pennuto,
conosco il tuo manto scintillante,
molto galante trovo il tuo saluto.
Mi piaci policromo e cangiante,
eccomi a te mio spasimante>.
Si alzarono in volo lievi e belli,
fiottando con balzi sincopati
e si perse il mio sguardo fra gli uccelli
che l'acclamavano in coro rallegrati.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

27 commenti:

  • giorgio giorgi il 16/11/2014 21:04
    Simpatiche strofe musicali e variopinte fanno di questa tua poesia una piacevole lettura.
  • Bruno Briasco il 07/02/2011 19:43
    Bellissima... per caso è mica autobiografica? B
  • Giusy Lupi il 05/02/2011 15:01
    Poesia incantevole sembra un canto, da leggere e rileggere.
    Grande Poeta Ugo.
    Grazie, Ciao Giusy
  • salvo ragonesi il 04/02/2011 18:21
    in questa poesia non c'è solo cultura ma anche di Altro bravissimosalvo
  • Anonimo il 31/01/2011 17:00
    Storia d'un corteggiamento finito bene il tutto rallegrato da un'ottima rima che non guasta mai e fa davvero posia!
  • angela testa il 31/01/2011 00:34
    dolcissima... in tutto...
    complimenti...
  • Don Pompeo Mongiello il 28/01/2011 19:30
    Si legge con molto piacevole, nella sua musicalità e stile la trovo un capolavoro.
  • Anonimo il 26/01/2011 20:50
    Aulica, dal lessico classicheggiante e ricca di figure metaforiche che adornano il testo con ricchezza sematica. Sintetizza il messaggio sull'amore nel suo aspetto ludico, come giocoso scherno o ritrarsi. Tra i versi s'insinua una sorta di piacevole ironia nel cogliere l'azione, quasi come contrasto vezzoso dei due amanti. Una visione arcadica da idillio tale da condurre il lettore in un'atmosfera georgica che addolcisce il cuore. Lirica retta da intarsi stilistici e dalla lettura piacevolissima. È un testo da leggere con perizia interpretativa, andando oltre il livello di superficie, scendendo nel profondo.
  • Anonimo il 26/01/2011 20:18
    Secondo me al penultimo verso potresti togliere l'aggettivo poss "mio", e mettere semplicemente "... persi lo sguardo...", in questo modo sarebbe un po' più omogenea metricamente.
    Piacevole lettura
  • nicoletta spina il 24/01/2011 23:19
    Mi sembra di vederlo questo volteggio d'ali, il corteggiamento nuziale e odo anche il canto.
    Si perde il mio sguardo in questi bellissimi versi e volo in alto con loro e con le tue parole.
    Grande Ugo, è sempre un piacere leggere i tuoi versi.
  • Anonimo il 22/01/2011 21:17
    Molto bella. Nel mio giardino ci sono tanti uccelli e quando posso, soprattutto in primavera ed estate, passo il tempo ad osservarli e cercare di capire i loro richiami, come facevo da ragazza in Africa orientale dove c'erano uccelli bellissimi dalle piume variopinte. Fanno proprio come dici tu in questa tua poesia così leggera e soave. ciao. Enza
  • Massimo Genovese il 22/01/2011 19:10
    senti e' un capolavoro.. sei davvero un grande poeta!!
  • Anonimo il 22/01/2011 17:46
    Scritta molto bene.
    Bella, bella.
  • Alessandro Moschini il 21/01/2011 23:52
    Questa si chiama Poesia... La P è volutamente maiuscola...
  • giuliano cimino il 21/01/2011 19:30
    stupenda questa bellissima poesia.. meravigliosa come gli uccelli
  • Anonimo il 19/01/2011 12:00
    E vola vola vola e vola lu cardille nu vase a pizzichille mo fammela p'ruvà
    ahhaha.
    Baci
    Lylly
  • tania rybak il 18/01/2011 22:52
    meraviglioso canto, complimenti
  • ELISA DURANTE il 17/01/2011 18:40
    Gradevolissimo corteggiamento, impossibile resistergli... ma solo dopo un po' di ritrosia!
  • denny red. il 15/01/2011 01:58
    Bella.. Bella!! Vola.. Poesia.
    Sempre Bravo Ugo
  • Aedo il 14/01/2011 23:52
    Ugo associa nella sua poesia immagini veramente efficaci con una grande ricchezza stilistica. Complimenti!
  • loretta margherita citarei il 14/01/2011 21:07
    leggerti è doveroso perchè sei un grande poeta e le tue poesie fanno bene all'animo
  • Giacomo Scimonelli il 14/01/2011 16:23
    piacevolissima lettura... molto bella...
  • Don Pompeo Mongiello il 14/01/2011 15:44
    Poesia molto apprezzata nella sua forma e musicalità, oltre che nello stile e genialità. Complimenti!
  • Antonio Balia il 14/01/2011 15:30
    Testo molto bello, allegro e danzante.
  • Antonio Balia il 14/01/2011 15:29
    Testo molto bello, allegro e danzante.
  • Maurizio Cortese il 14/01/2011 14:37
    Preziosità del lessico acconcia per una poesia d'altri tempi, per corteggiamenti d'altri tempi.
  • anna rita pincopallo il 14/01/2011 13:55
    piaciutissima molto bella 5 stelle

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0