username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La farsa

Andate a votare
maledetti.
Siete nati maledetti.
Il primo vagito
è stato di terrore.
Andate a votare
figli di operai Terroni,
emigranti per costrizione
e una vita a votare:
"tornare o mangiare"
Andate a votare,
democraticamente,
saggiamente,
unico miraggio
la catena di montaggio.
Andate a votare
maledetti.
Se votate no
il sindacato ve lo
mette nel culo,
afferma i suoi principi
in una fabbrica che non c'è più.
Andate a votare.
Se votate si
il padrone ve lo
mette nel culo,
cancellerà
quei pochi diritti
conquistati con dure lotte,
soldi e sudore.
Andate a votare
maledetti.
Votate come cazzo vi pare,
sempre nel culo lo prendete,
a lungo andare.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Ezio Grieco il 22/01/2011 00:35
    .. tantissima rabbia.
    ... non sopporto i ricatti.
    Pensa, in un altro sito l'hanno censurata perchè aveva acceso troppe polemiche; anche per il tono... esplicito.
    Però, il... frasario che ho usato, di norma non mi appartiene, ma andava usato per dare forza alla composizione.
    Grazie Giacomo per averla letta.
    cl
  • Giacomo Scimonelli il 16/01/2011 08:18
    una triste realtà espressa con rabbia...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0