username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Placati vento

Placati vento di tempesta
tu che spezzasti spazzandoci via
placati ti prego.

Abbraccio custodendo gelosamente
le rovine rimaste
al passaggio violento della tua ira
rovine come mille cicatrici
cicatrici che amo
cicatrici che testimoniano il mio coraggio
la mia guerra.
Ho pagato abbastanza l'affronto che ti ho fatto
rimanendo in piedi al cospetto
della tua rabbia, placati vento.

Lasciami raccogliere piangendo
il cadavere del mio angelo caduto.
Smetti di soffiare via seccando queste lacrime,
per esse ti sfiderò in eterno,
perchè ogni una è
carezze baci brividi coraggio e cuore
cuore che tenti di asciugare
cuore che, tuo malgrado
batterà fiero per sempre.
Fiero per il sogno vissuto
sogno che hai distrutto.

Placati vento
Soffia leggero come tu sai
Come tu puoi
Come io merito.

Porta con te il profumo sincero
Di una nuova primavera
Placati vento ti prego
Placati questa sera.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Strega Orchidea il 17/03/2013 02:38
    Che bella la sensazione di voler ricominciare "dalle rovine" di un esperienza che ci ha segnato profondamente... anche in modo negativo magari, ma che di sicuro ci ha reso più forti. È questo che la tua poesia mi ha trasmesso.
  • Emanuele Perrone il 26/02/2011 18:27
    è veramente bella questa poesia complimenti mi ha trasmesso molto...
  • alberto accorsi il 21/05/2010 15:43
    Immagine romantica, oserei dire byroniana. L'individuo si erge di fronte all'Assoluto, chiede una tregua ma lo fa con consapevolezza e dignità.
  • Anonimo il 08/01/2009 14:52
    È bellissima... una preghiera di pace e quiete nell'animo in burrasca... davvero complimenti!
  • VALERIA SALLUSTIO il 11/10/2008 10:13
    ... Strano, quanti risvolti può avere il vento nel cuore di un uomo! Io l'ho immaginato come una carezza dolce e calda... tu come una tempesta distruttrice... spero che si sia placato il tuo vento e abbia finalmente accarezzato dolcemente il tuo viso! Mi piace mlto la terza strofa, quando il ritmo incalza ("carezze baci brividi coraggio e cuore", forse sulle ai di un ricordo, quasi a rappresentarei battiti convulsi: "cuore che tenti di asciugare/
    cuore che, tuo malgrado batterà fiero per sempre". Belli questi versi (io teglierei la virgola prima di "tuo malgrado" per enfatizzare la velocità del ritmo). Grazie per le emozioni che regali. A rileggeti.
  • MICHELA C. il 05/10/2008 11:55
    Ardente preghiera a spegnere l'incendio che devasta l'anima. COMPL.
  • Kable il 12/09/2008 17:37
    Un nobile pensare... coraggioso... ti auguro che il vento ti porti buone, dolci nuove.
  • simona bertocchi il 07/07/2008 22:21
    impetuosa, forte, viscerale come la poesia. Grazie
    Simona
  • claudia checchi il 16/06/2008 16:35
    Anche questa tua poesia e' molto bella --anche se personalmente il vento se e' forte mette paura ---ciao
  • Anonimo il 06/05/2008 13:51
    Anche io adoro il vento... e questa poesia mi piace! A rileggerti.
  • loredana bassani il 18/04/2007 15:19
    Poesia come amore: emozionante e coinvolgente.
    Resisti al vento perchè dopo la tempesta torna il sereno.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0