PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Risvegliarsi

Momenti di buio,
momenti inconfessabili di impotenza e di paura...
io, assente non so dove
né per quanto tempo
in un letto d'ospedale.

Ora tutto è finito, tutto è passato,
volto lo sguardo verso il cielo
ed è come se lo vedessi per la prima volta...
come se non fosse mai stato così splendente.

E poi... le tue mani,
le tue dita che sfiorano il mio corpo
come a compensarlo di tanto male,
di un dolore insopportabile
ma necessario per ritornare a vivere.

Incontro i tuoi occhi
timorosi e fors'anche sgomenti
ma pieni di luce...
la mia ragione per cui vivere.

Si incatenano coi miei
trasportandomi in un'isola lontana,
là, dove un giorno ci incontrammo
per non lasciarci più.

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Bruno Briasco il 28/12/2011 12:26
    Vita vissuta cara Giusy... mi fa piacere ti sia piaciuta e che tu l'abbia "riesumata". Un caro abbraccio e tanti tanti cari auguri
  • Giusy Lupi il 27/12/2011 23:29
    COMPLIMETI PIACIUTISSIMA.
    ... Là, DOVE UN GIORNO CI INCONTRAMMO
    PER NON LASCIRCI MAI PIU'...
    LA CHIUSURA è FANTASTICA...
    ALLA PROSSIMA
  • Bruno Briasco il 27/05/2011 13:40
    Un fortissimo abbraccio Carla
  • Anonimo il 27/05/2011 10:57
    Risvegliarsi da un incubo atroce... guardare con occhi nuovi... tornare alla vita...
    bella e sono felice per te... bellissio scritto pieno di sentimento
  • Bruno Briasco il 02/03/2011 18:46
    Un abbraccio e ancora grazie Antonio.
  • Antonio Pani il 02/03/2011 18:43
    Coinvolgente, delicata ed evocativa. Parole sentite e immagini "centrate", che descrivono in modo appropriato le sensazioni vissute. Apprezzata. Grazie per attenzione e commenti. A rileggersi, ciao.
  • Bruno Briasco il 18/01/2011 11:25
    querida Claudia Montenegro de donde es? Te respondo en espanol porqué es un idioma que me gusta y puedo contestarte esperando que tu lo entenda (sin falta!). Mil gracias por tu comentario y la benedicion del Padre. Asta luego a muy pronto. BB
  • claudia pinheiro montenegro il 17/01/2011 10:47
    Ciao Bruno,

    "momenti inconfessabili di impotenza e di paura"

    é quando nos sentimos moídos internamente
    e relevamos até a dor trucidante (cruel)
    para corrermos de encontro ao Pai
    com a certeza que tem para nós
    o hálito da vida, Paz

    Jesus te abençoe,
    um abraço
    claudia
  • claudia checchi il 16/01/2011 21:00
    Momenti di buio di sofferenza, poi le mani che sfiorano il corpo come per alleviare il grande dolore... negli occhi ritorna la luce e la speranza di non lasciarsi più...
    bellissima... complimenti...
    claudia..