PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Aspetta

Stava li seduto sulla sedia di legno
a testa bassa scrutava il grigio del pavimento,
il posa-cenere nella mano sinistra e
nell'altra, tra due dita, una sigaretta.
Stava li seduta sulla poltrona coperta di un vecchio telo..
le mani tra le gambe, al caldo,
con un broncio da capriccio sul viso,
e tanta paura negli occhi.
Si chiedeva cosa sarebbe stato..
Si chiedeva cosa doveva essere..
E sotto l'occhio avevan tutti e due una lacrima..
E nella bocca un bacio mancato..
E gli sguardi si incrociarono
le ciglia grondanti strinsero
gli occhi, che furono egoisti.

 

4
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Vilma il 14/01/2012 20:30
    bei versi, mi sono piaciuti molto
  • Anonimo il 16/01/2011 20:03
    ''E nella bocca un bacio mancato..
    E gli sguardi si incrociarono
    le ciglia grondanti strinsero
    gli occhi, che furono egoisti.''

    Splendidi versi complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0