accedi   |   crea nuovo account

Come foglia nel vento

Cado come foglia
ingiallita dal tempo,
che dondolando leggera nel vento
và verso la fine del suo cammino.


E tu che mi guardi giacere,
tu che mi ascolti morire
dimmi, ti prego!
Per cosa ho amato e sofferto?
perché ho vissuto finora?
dove portava il mio sentiero?


No! nemmeno la morte
porta risposte,
nè dona conforto
a questa pena che vive con me,
a questo dolore dell'anima
che mai ho sopito.

Ma se chiudo gli occhi
e non penso,
se mi lascio cadere,
ormai vinto,
io ritorno piccino piccino

e risento il mio pianto di bimbo,
poi, lontana, lontana...,
la nenia di mamma
che viene, mi prende,
e mi porta con sé.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 18/01/2011 18:02
    Molto bella. Quante volte per proteggerci e sentirci meno soli immaginiamo di tornare bambini cullati dagli affetti più cari... ciao
  • Me Stessa il 18/01/2011 15:39
    Bellissima e coinvolgente, complimenti!
  • Giusy Lupi il 18/01/2011 14:02
    Cado come una foglia
    ingiallita dal tempo...
    Poesia piaciuta, sentita e condivisa.
    Ciao Giusy
  • Elisabetta Fabrini il 18/01/2011 12:13
    Mi ha emozionato!.. È bellissima davvero!
    ciao Ely
  • Anonimo il 18/01/2011 11:59
    Quando le delusioni ci colgono allora il ritorno al conforto materno è naturale ed anche comprensibile. Non sono comprensibili, invece, certi commenti da invasati che appaiono in calce a certe poesie che davvero meriterebbero maggiore sensibilità e più tatto e che invece vengono deturpate da commenti banali!
  • claudia pinheiro montenegro il 18/01/2011 09:42
    Ciao Domenico,

    Nós viemos ao mundo,
    (cuidados desde o ventre)
    Para que nele (mundo) se manifestasse
    A Glória de Deus

    Mas no nosso pecado
    Esquecemos de quem é Deus
    E procuramos do homem honra
    E nos damos palanques e troféus

    Deus está no Trono de Glória
    E dEle é todo o Poder e Majestade
    Louvado para sempre seja o Seu Nome

    Em Suas mãos a Vida e a Morte
    E Ele terá misericórdia de quem quiser
    Tremamos diante do Rei dos reis


    Jesus te abençoe
    um abraço
    claudia
  • patrizia chini il 18/01/2011 09:32
    Emozione grande in ogni verso...
    poesa bellissima che urla il proprio soffrire che trovo simile al mio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0