PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La farsa, atto secondo

E la farsa
si è conclusa.
Il si, anche se risicato,
si è affermato.
Ancora una volta
hanno vinto i potenti.
Evviva i potenti!
Anni di lotte, picchettaggi,
scioperi, manifestazioni,
scontro con i celerini,
duri,
per ottenere un diritto,
strappare un successo;
con la farsa del voto,
buttati nel cesso.
Eravamo in diecimila
nel sessantotto,
terroni,
con la valigia di cartone,
quattro stracci,
salame e pane casareccio.
Negli occhi un miraggio:
"la catena di montaggio"
Extracomunitari
della Nostra terra,
boicottati, additati, scansati;
barboni lavoratori,
le notti a Porta Nuova
o sotto gli androni.
Emigranti per costrizione
da terre martoriate,
rapinate, affamate,
da voi potenti.
Prepotenti!
Cuori e menti
ad elaborare
ricatti ed amenità,
calpestando la Storia
e rimasuglio di dignità.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 07/05/2011 18:52
    Gran bella poesia bravo
  • Giusy Lupi il 22/01/2011 16:24
    Molto bella e vera,
    Grande Ezio.
    Alla prossima, Giusy
  • Ezio Grieco il 22/01/2011 00:38
    Ciao Stefano, grazie per essere passato.
    Grazie anche per la stima che ricambio.
    cl
  • Anonimo il 18/01/2011 23:21
    Più di quarant'anni di storia in questa tua splendida... la verità è che gli anni passano ma l'uomo è sempre quello, se nn addirittura peggiorato... grande Ezio, pur avendo tanta esperienza alle spalle non sei stanco di voler gridare che qualcosa può e deve cambiare... ti ammiro molto e apprezzo la tua scrittura.. ciao, Stefano

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0