PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La strada della vecchiaia

Nella tortuosa strada della vecchiaia,
a grandi passi, senza paura,
il signore del tempo avanza.
Non lo vedi.
Non lo senti.
Nè per incuria, nè per ignoranza.
È come il vento,
chiudi il pugno,
non lo imprigioni dentro.
Ti rincorre, ti è sempre accanto.
Non scappi,
non ha senso,
senza fermarsi è passato.
Ti guardi allo specchio,
i suoi segni ti ha lasciato.
La strada non è finita,
sei qui con lui,
sei ancora in vita.
Sempre più arduo si fa il cammino
sempre più dura è la salita.
Ti senti stanco,
lo chiami,
al suo apparire sussurri:
"Grazie amico
per tutto il tempo che finora mi hai donato".

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 19/01/2011 15:21
    Il tempo amico o nemico? Forse amico se si riuscisse a vivere in armonia con il nostro cuore... i rimpianti invece segnano la nostra anima e il corpo con rughe profonde...
    Piaciutissima
  • anna rita pincopallo il 19/01/2011 08:40
    la strada della vecchiaia si deve percorrere con tanta serenità, accettando i cambiamenti
    che il tempo inesorabile "ti regala"...
  • giorgio lovisolo il 18/01/2011 22:23
    decisa. reale. inesorabile come il tempo
    bella!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0