PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Aspettami

Placherò
le ire del mio cuore
con urla di silenzio
e solitudine.


Lascerò
cadere i tuoi respiri
come un ramo
le sue foglie
a novembre.

Cercandomi
ti ritroverò
perchè so
che mi aspetterai


sotto la pioggia
scivolando su arcobaleni di risa
cullati da un affetto
che nessuno potrà mai capire

 

l'autore Elisabetta Fabrini ha riportato queste note sull'opera

Dedicata a te, Simone!


un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 21/01/2011 23:28
    "Placherò
    le ire del mio cuore
    con urla di silenzio
    e solitudine."
    L'amicizia è esserci... non giudicare!
    Brava
  • Simone Scienza il 20/01/2011 12:15
    E io prendo tutto in avide braccia,
    tutto l'affetto che mi stai dimostrando

    scivolando su arcobaleni di risa risaliremo
    grazie... Elisweet
  • marcello esposito il 20/01/2011 09:40
    L'amore è complicato ma tiene viva la nostra anima
  • Giacomo Scimonelli il 19/01/2011 23:02
    bellissima... brava
  • loretta margherita citarei il 19/01/2011 21:53
  • carmela marrazzo il 19/01/2011 21:18
    piaciuta molto, in particolare la seconda e ultima strofa.
  • karen tognini il 19/01/2011 18:38


    bellissima... Ely...
  • ELISA DURANTE il 19/01/2011 15:50
    Che dedica stupenda per il nostro SuperSimon!!!
  • Giuseppe Amato il 19/01/2011 14:44
    Ben espresso il tuo pretendere femminino... ma non è mica giusto!!!
  • Anonimo il 19/01/2011 13:39
    I sentimenti sono complicatissimi... un pizzico di umiltà aiuta a superare muri altrimenti invalicabili. Molto bella Eli
  • Giusy Lupi il 19/01/2011 12:49
    BELLA E INTENZA, LA TUA POESIA.
    PIACIUTA MOLTO.
    GIUSY

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0