accedi   |   crea nuovo account

Salviamo Asia Bibi

Mentre i giornali sono coperti di fango
e parlano soltanto di soliti pettegolezzi,
dove i conti, la corte e le cortigiane
sono le uniche notizie da corteggiare.
Mi chiedo se è giusto questo?
Se è giusto seguire una frivola inchiesta
e fare moralisti solo quando ci conviene,
quando qualcuno sta scontando una ingiusta pena?
Pensate piuttosto a quel resto del mondo
perseguitato, colpito dai disastri o tanto altro,
a tutti coloro, che sono tristi,
dimenticati dal benessere del mondo egoista.
Riempitevi il cuore di compassione e altruismo
e sulle vostre labbra mettete una preghiera,
mi turba di più la vita di Asia Bibi,
a morte condannata e tenuta prigioniera,
soltanto perché professa il credo della Bibbia.
Prego Signore, nel nome di Gesù,
e voi, fratelli, di unirvi alla mia supplica,
che possa esser liberata questa piccola guerriera,
di pace... perché la libertà di scelta di religione
è un fatto privato,
ma difendere la vita è un dovere pubblico.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Bruno Briasco il 29/05/2011 09:55
    Sono con te in ogni singola parola.
  • laura marchetti il 11/02/2011 16:23
    INFATTI... SE FOSSIMO PIU' ALTRUISTI E MENO CURIOSI DI PETTEGOLEZZI FORSE RIUSCIREMMO ANCHE A DONARE ATTENZIONE ALLE COSE CHE VERAMENTE CONTANO... SONO CON TE
  • Maria Rosa Cugudda il 02/02/2011 16:38
    temi profondi, condivisi e apprezzato il modo in cui ti poni!
  • Anonimo il 26/01/2011 20:53
    Condivido pienamente. Versi eccellenti in tutti gli aspetti e meritevoli di lode. Grazie per aver scritto questi pensieri così profondi.
  • denny red. il 25/01/2011 20:39

    Abbraccio Tania.
    Denny.
  • ELISA DURANTE il 25/01/2011 19:55
    Ci rammenti che è un dovere scandalizzarci...
  • Anonimo il 23/01/2011 10:30
    Un messaggio forte.
    Bella.
  • Ugo Mastrogiovanni il 22/01/2011 17:37
    Tania Ribak, sempre attenta alla solidarietà umana, ci ricorda come da sempre le minoranze religiose sono vittime di discriminazioni e violenze. Ci ricorda un caso pietoso ancora irrisolto e fa centro con la sua poesia.
  • Giacomo Scimonelli il 19/01/2011 21:52
    sei coraggiosa... non hai paura di dire ciò che pensi... condivido ogni tua singola parola... complimenti x come ne hai fatto una poesia... bravissima Tania
  • loretta margherita citarei il 19/01/2011 21:49
    giusto
  • Don Pompeo Mongiello il 19/01/2011 19:07
    Molto apprezzata e piaciuta. Complimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0