PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tu ci creasti

Tu ci creasti
ma non è Tua la responsabilità dei nostri squilibri.
Tu ci inventasti
ma nostra è questa mente vuota incapace di creare.
Tu ci creasti dal nulla e questo nulla continua ad essere.
Tu ci volevi perfetti ma noi queste miserie le vogliamo,
Tu ci volevi simili a Te ma noi quaggiù non lo siamo.

E se dovevamo essere la Tua gioia di Padre
spiegaci perchè continuiamo a essere la Tua spina nel cuore,
e se ci volevi vicini perchè questo abisso ci separa,
e se ci volevi saggi elimina la stoltezza delle gesta,
e se ci volevi amorevoli cancella quest'odio nel cuore,
e se ci volevi Tuoi Figli insegnaci cosa sia un Padre.

Ravviva il Tuo ricordo e mostraTi
perchè troppo lontano troppo perduti siamo,
e se speranze esistono
Tu solo le conosci,
e se speranza c'è
Tu dovrai indicarcela.

E per quanto noi salissimo mai Ti troveremmo,
perchè i cuori muoiono? perchè i segreti tacciono?
Raccoglici a Te, dandoci la forza,
riavvicinaci Lassù e allora solo allora
ci riconosceremmo perdendoci in Te.

Ti riconosceremmo perdendoci in Te
e se ogni altra Tua umile creatura
come un uccello o come un albero
sanno rivestirsi di nuove piume,
sanno adornarsi di nuove foglie,
Ti riconosceremmo perdendoci in Te
quindi perchè anche noi uomini
non potremmo rivestirci,
finalmente,
del Tuo Spirito Perfetto.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Bruno Briasco il 03/12/2011 14:03
    Grazie anche a te cara Carla e grazie del passaggio anche se in notevole ritardo
  • Bruno Briasco il 03/12/2011 14:02
    Un abbraccio anche a te Carla... e grazie del passaggio, anche se in notevole ritardo!
  • Bruno Briasco il 03/12/2011 14:02
    Ciao a te cara Silvana e grazie del tuo contributo prezioso. Un caro abbraccio di buone festività a te e famiglia tutta. Bello ripescare vecchie poesie sempre nuove!
  • silvana capelli il 03/12/2011 13:20
    Sai Bruno? partecipo alla scuola della "PAROLA" e ho fatto questa domanda alla teologa; "Dio ha creato l'uomo e la donna nudi senza vergogna, da dove è scaturito il male?" Dalla nostra libertà!
    Ognuno la usa come vuole, secondo la propria verità! ecco le nostre conseguenze! Ma come uomini di fede, possiamo perderci in LUI, e essere rivestiti del dono del suo Spirito Perfetto. Allora si che è una grande festa! Grandioso Bruno, bravo un caro saluto, tanti auguri, Buon Natale con il Signore ciao carissimo amico!!
  • Anonimo il 17/04/2011 11:54
    bella rivestiti del Suo Spirito perfetto una preghiera che solo animi sensibili come te sanno elevare al Signore...
    PS ma non sento la musica sono... imbranata dove devo cliccare????
  • Bruno Briasco il 13/02/2011 14:43
    Devo confessarti che è nata come canzone però si presta molto come lirica. Ciao ciao e non è la sola...
  • Anonimo il 13/02/2011 14:12
    Bella anche la musica, ma soprattutto la linea vocale, semplice ma efficace.
    Non è mai semplice musicare una poesia.

    Suz.
  • Anonimo il 13/02/2011 13:21
    Si, ho usato il sidol al posto del sapone questa mattina.

    Suz
  • Bruno Briasco il 13/02/2011 13:16
    Grazie Suz sei semplicemente splendida. Un abbraccio Sono contento ti sia piaciuta.
  • Anonimo il 13/02/2011 12:50
    È davvero bella Bruno.
    L'avevo già letta, ma non immaginavo fosse una canzone.
    Si dovrebbe poter pubblicare anche la musica.

    Suz
  • Bruno Briasco il 21/01/2011 17:07
    Beh, essere letto dal 1° in classifica non fa altro che piacere. Grazie Giacomo. A risentirci. BB
  • Giacomo Scimonelli il 21/01/2011 17:02
    caro amico... il tuo commento dice tanto... come la tua stupenda poesia
  • Bruno Briasco il 20/01/2011 17:44
    ... e se ci volevi tuoi figli insegnaci cosa sia un Padre... disperato richiamo all'Amore a un Padre che ha volte, per nostre necessità, sentiamo asente anche se nel profondo sappiamo che non Lo è. BB