accedi   |   crea nuovo account

Novembre alla fine

l sole penetra con lievi raggi,
il cielo tempestoso prima è adesso in calma apparente.
Tutto è vago, tutto è confuso; a terra
un tappeto di foglie. Colpevole l'autunno di tutto
il verde splendore un lontano ricordo.
Novembre, periodo di mezzo. Forti venti spirano
in città e nelle campagne, per le strade un forte odor
di castagne.
Presagi di festa rallegrano le folle,
fredde nei corpi, ma fervide nell'animo.

 

4
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Andrea Guidi il 20/01/2011 16:35
    Grazie Vuol dire molto
  • Margherita Arnone il 20/01/2011 16:19
    bellissima poesia, questo periodo che hia descritto è quello che mi piace di più... l'AUTUNNO, anche se non mi piacciono tanto le castagne...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0