PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

04. 35 a. m

Dopo la frattura al piede,
camminare non e' stato più lo stesso.

Avrei dovuto capire meglio cosa davvero succede quando qualcosa si rompe...

Essere bravo ad imparare quanto sia difficile tornare indietro...

Ci ho rimesso anche il braccio prima del piede.
E il naso.
Il labbro superiore e l'alluce del piede destro.

Questo e' un pessimo esempio di testardaggine
Al contrario, volge tutto uno sguardo stupefatto allo sbagliare.

Essere umani.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • MATTEO SIDERI il 24/01/2011 02:26
    esatto!! sopratutto e' bene imparare a prendere con ironia il tragitto verso questo arcobaleno, perche' prima o poi ce ne uno per tutti grazie per il commento
  • ADELA MARIA OPRICA il 23/01/2011 16:43
    Hai 30 letture ed e un peccato non lasciare un comento. La sofferenza fa parte del arcobaleno che tutti noi vogliamo arrivare, toccare e assaggiare.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0