username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il nido vuoto

Su qell'albero dal ramo ciondolante
è un continuo cinguettar contento.
Soffia il vento, il nido sembra cadere ogni istante.
Guardar mi piace, son lì ogni momento.

Si fa sempre più insistente
lo svolazzar del piccolo cardellino,
il suo annuncio è preminente
è nato il primo piccolino.

La notte è fredda e scura
è latente.
Piccole ali alla covata fan da copertura,
non è servito a niente.

Su, lungo il tronco, la viscida si attorciglia e striscia.
Si sente un fruscio, un battito d'ali disperato.
Salita è la perfida biscia.
Il nido, ormai, è vuoto.

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 26/02/2014 08:16
    Se non fosse così a vita si fermerebbe. Ma io sono vegetariano e posso sopravvivere anche senza togliere la vita ad altri.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0