accedi   |   crea nuovo account

Bagni Apollo

Affoga
la signorina bella
fra sgomitar di nuotatori.

Addominali in vista sul
bagnasciuga letterario.

Si riflette il mare
negli occhi sbarrati
della gente.

 

1
9 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giulia Aurora il 30/08/2013 17:28
    ammirevole la capacità di sintesi a racchiudere il tutto che arriva immediato bravo

9 commenti:

  • Simone Scienza il 02/03/2011 09:32
    Muscolare indifferenza
    si perde la decenza
    nel vedente cieco mar della gente

    Piaciuta molto Bravo
  • Bruno Briasco il 13/02/2011 11:10
    se il dramma non ti colpisce in prima persona molte volte passa inosservato... purtroppo Vera, bravo!
  • Donato Delfin8 il 02/02/2011 23:38
    Ah bè forse sono proprio un pollo qui.. zi zi
    Ci leggo molte chiavi interpretative.
    Dal semplice metaforone del bikini lettarario..
    all'indifferenza battuta solo dall'egoismo.
  • Alessio Cosso il 28/01/2011 13:03
    ... nella folla che sgomita... tutti per nessuno, obiettivo non raggiunto.
  • Ada FIRINO il 27/01/2011 00:09
    C'è chi affoga in mare, chi muore per le strade in mezzo ad un via vai generale e nessuno si ferma a dare una mano. Triste! Purtroppo questa è una realtà di oggi.
    Bella, Augusto.
  • Cinzia Gargiulo il 26/01/2011 22:46
    Molto incisiva!
    Bravissimo!...
    Bacioni...
  • Ezio Grieco il 26/01/2011 12:14
    ..è vero. Anche un dramma passa tra frivolezze e insensibilità.
    Piaciutissima.
    cl
  • rosanna erre il 26/01/2011 00:05
    È vero, è "serenamente" inquietante.
    Il contrasto tra un dramma che si sta consumando e l'apparente leggerezza del contesto (data soprattutto dalla modalità di scrittura) lo trovo molto efficace e, tra l'altro, anche molto realistico.
    Bella! Ciao
    Rosanna
  • alberto accorsi il 25/01/2011 22:47
    Incantevole e crudele. Un quadretto che sarebbe idilliaco se non fosse per quell'"affoga"
    idavvero inquietante.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0