PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

È un silenzio conforto

Straziante urlo d'abominio
mio ricordo,

come pelle staccata corteccia,
diniego in grige lacrime a piombo,
umido souvenir di giochi nudi

rotolar sì in sangue di regali divini
a specchio su bianchi sorrisi,
lisi intrisi
i visi di noi di... visi.

Ed ora è un silenzio conforto
timida carezza,
a sagomar in un forse
mio nuovo cuore.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • loretta margherita citarei il 26/01/2011 21:55
    sei diventato super poeta
  • laura marchetti il 26/01/2011 20:55
    è un silenzio... ma prima di un nuovo inizio... grandissimo SIMO
  • Paola B. R. il 26/01/2011 19:12
    Viviamo di stati d'animo,
    come tanti gradini di una scala:
    dal dolore al silenzio della quiete,
    e poi sempre più su...
    SEMPRE AVANTI SIMO!!!!!
  • Anonimo il 26/01/2011 13:40
    Lirica come un ode antica e molto all'avanguardia, al tempo stesso.
    Sei veramente in gamba, Simone.
    Qui c'è l'esperienza, la sensibilità, la qualificazione e l'energia.
    Un applauso, cinque stelle ed un abbraccio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0