PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Primo canto

La grondaia ci riparava dalla pioggia
lo steccato teneva lontane le bestie
la porta socchiusa ci aspettava
il vento sbatteva la persiana latente
ancora un lampo ci rese immobili
eppure guardare verso l'orizzonte
non ci costò nulla
non ci privò del pensare
potemmo sopportare i cupi cirri
per rientrare nel vecchio casolare
senza dover spegnere la luce.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 26/05/2011 18:55
    Molto bella, bravo e complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0