username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Con gli occhi di un bambino

Fu così che imparai
con gli occhi di un bambino
attraverso gli occhi di un bambino
come me
stessi capelli
stesso sguardo
stessa voglia di vita
stessi diritti
stesse paure
stesse necessità
stesso desiderio di diventare grande
Fu così che imparai
che oltre al bene
al mondo esisteva il male
usciva da quei libri
dalle copertine scure
dalle pagine lucide di ricordi
e lacrime
un grido soffocato
dentro quei libri
che profumavano di nuovo
urlava l'odio
vecchio quanto il mondo
e due occhi di un bambino
che piangendo
mi guardavano negli occhi...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Vin il 04/05/2013 15:04
    Poche cose sono emozionanti come questi versi, brava
  • silvana capelli il 25/01/2012 09:21
    molto bella e tanto piaciuta, brava, gli occhi dei bambini dicono la verità a noi adulti, ma non riusciamo mai a comprendere il loro significato.
  • Don Pompeo Mongiello il 28/01/2011 18:58
    Parole vere che ci riportano noi ai tempi infantili, così semplici e puri. Brava davvero!
  • Bruno Briasco il 28/01/2011 18:00
    "... se non diventerete come i bambini...". bravissima. BB
  • Ivan Bui il 28/01/2011 10:48
    Sono felice di essere passato di qua... una bella lettura. Brava.
  • Simone Scienza il 28/01/2011 10:19
    I diritti al rovescio
    di vite troncate
    ai noi garantite.

    Stupendo approccio alle tue riflessioni
    come sempre Laura
  • denny red. il 28/01/2011 02:16
    con gli occhi di un bambino..
    Bellissima!!! Laura..

  • Maria Rosa Cugudda il 27/01/2011 21:56
    opera profonda e coinvolgente, particolarmente piaciuta! complimenti.
  • Antonio Pani il 27/01/2011 18:12
    Scritto accorato, che trasmette in modo importante l'intensità delle emozioni provate. Apprezzata. A rileggersi, ciao.
    P. S.: stesso titolo di un mio "lavoro".
  • Ugo Mastrogiovanni il 27/01/2011 17:12
    Lo svolgimento del pensiero lirico della brava Marchetti inizia con l'esercizio critico dalla considerazione di sé, dall'età immatura fino al proprio stato cognitivo di adulto, in grado di guardarsi dall'alto dei suoi anni e sentire l'esigenza di cantare anche quei giorni in parte trascurati e combattuti, ma pilastro della propria coscienza.
  • karen tognini il 27/01/2011 14:55
    urlava l'odio
    vecchio quanto il mondo
    e due occhi di un bambino
    che piangendo
    mi guardavano negli occhi...



    Toccante.. bellissima Laura...
  • Sergio Fravolini il 27/01/2011 14:53
    Molto bella mi piace.

    Sergio
  • Marianna Sabia il 27/01/2011 12:16
    Bellissima poesia, piena d'amore per i bambini. È per loro che dobbiamo rendere il mondo un posto migliore, sono il nostro futuro e dobbiamo difenderlo. Complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0